VENERDì 24 Novembre 2017 - Aggiornato alle 21:46

Home » » Ordinanza di sgombero per ''Caerelandia''

 

Ordinanza di sgombero per ''Caerelandia''

Diffida a rimuovere il materiale depositato illegittimamente, al ripristino dello stato dei luoghi e alla consegna dell’area pubblica entro dieci giorni

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI - Il dirigente responsabile del Servizio ambiente ha emesso l’ordinanza di sgombero (n. 2 del 13 luglio 2017) nei confronti del Punto Verde Qualità in località Cerenova denominato Caerelandia – Bonder sas di Nicolino Bonavita & C, ai fini della rimozione di quanto presente nell’area dopo il riscontro effettuato in data 11 luglio 2017 e della consegna della stessa. Si ordina la rimozione immediata di quanto in essa depositato, si legge testualmente, quale: «un ingente quantitativo di materiale di risulta abbandonato, residui di strutture e giochi precedentemente installati, n. 2 strutture complete adibite precedentemente a contenere giochi, oltreché un notevole quantitativo di materiale proveniente da inspiegabili, inutili e dannose demolizioni eseguite in loco di pavimentazioni, camminamenti ed altro, in totale contrasto con gli obblighi di legge derivanti dalla convenzione stipulata, nonché in palese spregio e contrasto con gli obblighi di legge per la riconsegna dello spazio in concessione, il tutto come risultante da rilievo fotografico che si allega alla presente quale parte integrante e sostanziale, e pertanto lo sgombero immediato dell’area pubblica del parco abusivamente occupata entro e non oltre dieci giorni dalla data della presente notifica». Decorso infruttuosamente  tale termine l’amministrazione provvederà direttamente alla rimozione di quanto illegittimamente ivi depositato e al ripristino dello stato dei luoghi con addebito di ogni spesa a carico della Bonder. Si riserva, inoltre di adire ad ulteriori azioni legali a difesa dell’interesse pubblico. Altresì di perseguire nei modi e nei termini delle leggi vigenti in materia eventuali inosservanze o inottemperanze. Infine si rende noto che la presente ordinanza costituisce anche atto di diffida formale all’esecuzione del provvedimento.  Si è arrivati a questo in quanto dopo l’accesso avvenuto il 28 giugno scorso per la redazione del verbale di constatazione e consistenza è stata redatta apposita comunicazione trasmessa al titolare della Bonder il 7 luglio scorso, in cui si invitava lo stesso a rimuovere spontaneamente ogni struttura e attrezzatura presente nell’area e alla riconsegna della stessa entro i termini stabiliti, con l’avvertenza che in difetto si sarebbe provveduto ad emanare apposita ordinanza di sgombro. Nella presente ordinanza, rilevata per estratto, è contenuto anche il percorso amministrativo e giudiziaro che l’ha prodotta, ed è visibile integralmente sul sito istituzionale del Comune.

(14 Lug 2017 - Ore 10:30)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005

Quotidiano telematico fondato nel 1999 - Editore SEAPRESS srl, c.f. 06832231002
Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471
Direttore responsabile Massimiliano Grasso - © Copyright 1999-2017 SEAPRESS - Privacy Policy