SABATO 26 May 2018 - Aggiornato alle 21:55

Home » » Il Città di Cerveteri cerca il modo per riportare i propri tifosi al Galli

 

Il Città di Cerveteri cerca il modo per riportare i propri tifosi al Galli

CALCIO, PROMOZIONE

Dopo le esternazioni dei tifosi del Città di Cerveteri, raccolte da una testata locale, è uscita allo scoperto anche la società verdazzurra che, attraverso un comunicato, ha tenuto a sottolineare la propria apertura nei confronti della tifoseria e di tutti gli appassionati. «Il 2018 - si legge nell’articolo uscito sulla testata locale - non è inziato bene per il Cerveteri, due sconfitte di fila, l’ultima immeritata ad opera dell’Aranova. Ma quel che più rattrista non è né la posizione in classifica (del tutto positiva), né il ruolino di marcia del nuovo anno. C’è altro ad alimentare rabbia: il poco, se non scarso, interesse intorno alla squadra, che la domenica si trova a giocare con un uomo in meno, i suoi tifosi. E nel caso di domenica sembrava di giocare ad Aranova e non al Galli. Rispetto va  al sostegno dei tifosi ospiti, calorosi e incitosi, che hanno dato dimstostrazione di vicinanza, ma non si può paragonare la storia del calcio a Cerveteri con quella di Aranova (che ha bruciato le tappe). È, tuttavia, un momento negativo sotto questo profilo perché tra tifosi e società c’è un muro, un gelo inscalfibile. Alcuni tifosi hanno scritto alle redazioni e, all’indomani la delusione, non è tanto per la sconfitta quanto per lo spettacolo di uno stadio che se non si specchiase tra il campo e il cielo, di verdeazzurro ne avrebbe poco. In molti hanno invitato la dirigenza ad aver un po’ più di elasticità sul biglietto d’ingresso, non per il costo (giusto), più per le modalità d’accesso. Bisogna rinsaldare il rapporto con la tifoseria, che solo pochi anni fa e non decenni, riusciva a ricoprire il ruolo di dodicesimo. E speriamo che lo sia in un futuro immediato».
«In relazione alle dichiarazioni - si legge nel comunicato dell’Asd Città di Cerveteri - secondo le quali lo scarso afflusso di tifosi in occasione delle gare interne della Prima Squadra sarebbe dovuto alla “poca elasticità sulle modalità di accesso” e al “muro di gelo inscalfibile fra società e sostenitori”, la società si rende disponibile ad ascoltare tutte le proposte costruttive che possano portare i tifosi e le famiglie a frequentare nuovamente lo stadio comunale. Non è mai stato nello stile e nell’interesse di questa associazione innalzare un muro, pertanto invitiamo anche il giornalista che ha scritto l’articolo, a questo tavolo per poter insieme trovare una soluzione».

(17 Gen 2018 - Ore 18:57)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Civitavecchia, L'occhio

Mura amiche (foto Elisa La Malfa)

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
banner CivonSale
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy