MARTEDì 13 Novembre 2018 - Aggiornato alle 21:21

Home » » Evitato un disastro ambientale

 

Evitato un disastro ambientale

Assovoce in pattugliamento antincendio interviene tempestivamente su una discarica abusiva a Monte Abatone data alle fiamme. Il presidente Giuseppe del Regno: « E’ intervenuta la Polizia locale, la Asl  e i Carabinieri forestali; chiesto anche l’ausilio delle guardie ecozoofile per la presenza di animali vivi minacciati dal rogo» VIDEO

di TONI MORETTI

CERVETERI - Giuseppe Del Regno, il giovane presidente di Assovoce, l’associazione no-profit fortemente presente nella città di Cerveteri, dotata oltretutto  di una autoambulanza con la quale esegue numerosissimi interventi di soccorso, racconta che durante il lavoro di pattugliamento relativo al servizio di prevenzione degli incendi boschivi, servizio che Assovoce ha in convenzione col comune di Cerveteri dal 15 giugno al 15 settembre, ieri mattina, il gruppo di volontari dedicato. Nota una colonna di fumo che si solleva nelle campagne presso il monte Abatone, ed ivi si dirigono. (agg. 20/06 ore 19.44) segue

Il racconto. « Arrivati sul posto, mi accorsi che il fuoco proveniva e si stava sviluppando all’interno di un terreno privato ma il nucleo entrò e ci trovammo di fronte a qualcosa di indescrivibile. A prendere fuoco, o molto più probabilmente si era appiccato il fuoco, ad una discarica abusiva di enormi dimensioni che conteneva di tutto. Sostanze nocive derivanti da materiale da risulta, carcasse di animali e persino animali vivi, è stato rinvenuto anche un simpatico cinghialetto, che ha corso il rischio di rimanere arrostito vivo.  Immediatamente – continua il suo racconto Giuseppe Del Regno – avvertimmo la Polizia Locale che sopraggiunse da lì a poco con le guardie ecozoofile e i carabinieri forestali, che hanno aperto le indagini operando i rilievi di rito per l’accertamento delle responsabilità. Ci siamo preoccupati di fare intervenire anche la ASL in quanto a mio parere, c’erano tutti i presupposti , per ipotizzare un disastro ambientale». (agg. 20/06 ore 20.15)

La Croce Bianca al fianco di Assovoce. Riesce quasi impossibile pensare che ci siano dei proprietari di terreni, in questo caso, circa un ettaro e in base a quanto riferito, la discarica, si snodava su due livelli, secondo l’inclinazione del terreno stesso, che possano scientemente permettere che vengano usati per la raccolta indiscriminata ed illegale di materiale fortemente nocivo per la salute pubblica, soprattutto quando poi si decide, come in questo caso si ipotizza, di incendiarlo, inquinando anche l’aria che si respira. Nascono seri dubbi, dal momento che il fenomeno si ripete, non pensare che non ci siano degli interessi, anche economici sotto. Se così fosse, è necessario chiedere a tutte le autorità competenti di tenere altissimo il livello di guardia per prevenire ed impedire tentativi di infiltrazione di organizzazioni criminali che perseguono l’obiettivo di deteriorare e brutalizzare un territorio che presenta già di per se diverse criticità che si tenta a fatica di superare e di risolvere. Intanto una buona notizia è quella che Assovoce ospita anche un gruppo di operatori sanitari della Croce Bianca Italiana, coordinato dal responsabile Giuseppe Genovese, e in questo turno coadiuvato dalle operatrici Alessandra Salini e Michaela Andrei.  Anche la Croce Bianca, che affianca per tutta l’estate l’Assovoce in convenzione con l'Ares, è dotata di una autoambulanza.(agg. 20/06 ore 20.45)

VIDEO

(20 Giu 2018 - Ore 19:44)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

  • Mobilità a portata di Smartphone, arriva Moovit

    07 Nov 2018 - I passeggeri di Seatuor avranno la possibilità di monitorare in tempo reale l’orario effettivo di arrivo dei pulman alla fermata. Il trasporto pubblico integrato Cerveteri e Ladispoli si arricchisce di un importante elemento al servizio della collettività  

ENERGIA E AMBIENTE

  • ''Un modo per fare cassa''

    09 Nov 2018 - ORDINANZA RIFIUTI. Così il circolo di Fratelli D’Italia Liberamente. «Le persone vanno educate non solo sanzionate»    

  • Ordinanza rifiuti: incongruenze con la privacy

    07 Nov 2018 - L’obbligo del sacco trasparente vietato dal Garante già dal 2005. L’Autority ha fissato dei paletti per impedirne la visione agevole del contenuto 

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy