DOMENICA 25 Agosto 2019 - Aggiornato alle 21:16

Home » » Da quel maledetto tombino fuoriesce un nauseabondo liquido maledeorante

 

Da quel maledetto tombino fuoriesce un nauseabondo liquido maledeorante

CAMPO DI MARE. Alcuni cittadini temono che si stia formando una voragine    

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI – Quel pericolosissimo tombino su Viale Adriatico a Campo di Mare, rotto in più frammenti da più di un anno,  finalmente sostituito nei giorni precedenti al Jova Beach Party, ma probabilmente qualcosa non ha funzionato da quando è stato sostituito, perché da alcuni giorni fluisce di continuo dallo stesso un  consistente ruscelletto di liquido torbido fortemente maleodorante, che facilmente può essere identificato come proveniente dalla fognatura. 
A lamentarsi alcuni cittadini che hanno addirittura anche postato sui social un video come testimonianza di quanto sta succedendo nel famigerato tombino. 
Dal «rigagnolo che fuoriesce dal tombino – scrive una cittadina - si diffonde per tutto il circondario, fino al Bar Franco ed oltre, un nauseabondo effluvio di inequivocabile origine. Inoltre c’è anche il fondato rischio che, visto che lo sversamento fognario fuoriesce sul piano stradale, al di sotto di questo si stia lentamente formando, grazie all’azione del liquido che si produce senza soluzione di continuità, una voragine che potrebbe improvvisamente aprirsi al passaggio di un auto con immaginabili quanto gravissime conseguenze. La segnalazione del guasto – spiega la cittadina - è stata fatta alla Polizia Urbana che ha indicato di avvertire l’Acea la quale si è dichiarata non competente per zona ed ha a sua volta consigliato di rivolgersi direttamente alla Autorità Comunale». «La segnalazione suddetta - continua la cittadina nella sua nota -è stata tempestivamente fatta, ma ancora nulla si è concretizzato dal punto di vista della risoluzione del problema. Dopo i successi organizzativi e le lodi ricevute in occasione del Jova Beach Party (e il sindaco Pascucci, che spero legga queste righe, ne ha avuto assieme al suo team indiscutibile merito) non vorremmo proprio che con la recente classificazione da parte di Goletta Verde della zona di mare prossima allo Zambra  come ‘‘Fortemente inquinata’’  e questa new entry della fogna a cielo aperto di Viale Adriatico, Campo di Mare si presenti all’onore delle cronache come la sede di un malaugurabile «Salmonella Beach Party», conclude la donna con una piccata ironia.

(11 Ago 2019 - Ore 09:13)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.
Archivio PDF

LA PROVINCIATV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

  • Blitz di Goletta Verde al largo di Tvn

    10 Ago 2019 - Esposto uno striscione con scritto "Nemico del clima". Legambiente: "Nel Lazio sono pari a 11,5 milioni di tonnellate le emissioni della produzione energetica da fonti fossili, il 78,5% provenienti dalla ciminiera di Civitavecchia" 

  • Servizio irriguo, garantito fino al termine della stagione

    07 Ago 2019 - Il sindaco annuncia che ha ufficialmente richiesto alla Multiservizi la proroga al 30 settembre. Pascucci: «In autunno sarà necessario trovare delle soluzioni alternative»  

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy