Home » » A Cerveteri vittoria netta di Parisi (34,74%)

 

A Cerveteri vittoria netta di Parisi (34,74%)

Il presidente Zingaretti (27,07% ) perdente rispetto alla coalizione di centro destra e scavalcato di un soffio dalla Lombardi (27,89%). Debacle del Pd che con il 16, 53% prende otto punti in meno rispetto alle elezioni del 2013, in controtendenza anche rispetto alla media regionale attuale (21,6%). I 5Stelle si confermano primo partito; Forza Italia strappa il secondo posto alla Lega. La più votata Marietta Tidei (369); a seguire Roberta Angelilli e Adriano Palozzi   

di GIULIANA OLZAI

CERVETERI - La notizia senz’altro più clamorosa è stata quella di vedere, per quanto riguarda i dati del  comune di Cerveteri, Nicola Zingaretti (5276 voti: 27,07%), neo eletto presidente alla Regione Lazio dalla coalizione di centro sinistra al suo secondo mandato, perdente nei confronti del candidato di centro destra Stefano Parisi, con uno stacco di quasi 7 punti percentuali (6771 voti: 34,74%) e scavalcato di un soffio dalla Roberta Lombardi candidata dei 5Stelle (5437 voti: 27,89%). 
Questo non stava proprio nei pronostici. Una vittoria netta quella di Stefano Parisi che conferma l’andamento della coalizione di destra che conquista con ampio margine a Cerveteri il primo posto in entrambe le elezioni: sia politiche che regionali. 
Del resto il dato riflette l’andamento delle elezioni regionali del 2013 che ha visto il candidato del centro destra  Francesco Storace al primo posto a Cerveteri con il 35,02% anche se con un margine più ristretto, poco più di due punti percentuali di stacco rispetto a Zingaretti che aveva raggiunto il 32,78%, e quindi ben 5,7 punti percentuali in meno quest’anno.  Va rimarcato che Zingaretti, non era messo in discussione. Era sostenuto dal sindaco Pascucci, per cui, pur se a livello regionale si poteva prevedere un testa a testa col candidato del centro destra Parise, a Cerveteri, visto il rapporto e il legame instaurato negli anni con la città, non era proprio previsto. A seguire si piazza al quarto posto Stefano Pirozzi con il 6,76% (1318 voti).  
LISTE –  Per quanto riguarda i voti di lista mentre il Movimento 5Stelle si conferma con il 21,54% il primo partito a livello locale anche nelle elezioni regionali, il secondo posto invece  se lo aggiudica Forza Italia (18,47%) scavalcando la Lega (13,24%) che passa dal secondo delle politiche attuali al quarto. 
Al terzo posto troviamo il PD che con il 16,53% (pari a 2599 voti) conferma la sua debacle prendendo circa otto punti percentuali in meno rispetto alle regionali del 2013 che aveva raggiunto il 24,37%. In controtendenza anche rispetto alla media regionale del partito che quest’anno si è attestata al 21,6%. 
Non sfondano a livello locale, come del resto a livello nazionale, le liste  neofasciste cannibalizzate dalla Lega di Salvini. Certamente sorprende il risultato inaspettato della Lega influenzato probabilmente dal risentimento per l’accettazione dello Sprar che ha ne determinato l’affermazione. Va sottolineato il successo della lista Giorgia Meloni Fratelli D’italia che con l’8,18% conquista il quinto posto. 
PREFERENZE – La più votata in assoluto Marietta Tidei candidata del Pd che ha conquistato 369 preferenze. Al secondo posto Roberta Angelilli e a seguire  Adriano Palozzi, entrambi di Forza Italia rispettivamente con 331 preferenze la prima e 303 il secondo. Buona affermazione  anche per Gino De Paolis (298) e Marta Bonafoni (277),  entrambi della Lista Civica con Zingaretti Presidente.  
Michela Califano (Pd) con 260 preferenze si  classifica al sesto posto,  superando Daniele Leodori presidente del consiglio regionale uscente (Pd), che ne ha raggiunte 234, tre in meno rispetto a Emanuele Cangemi di Forza Italia (237) e seguito da Marco Vincenzi (Pd) con 216 preferenze. 
 AFFLUENZA – Per la Regione hanno votato 19979 persone (9930 maschi e 10049 femmine) pari al 67,83% degli aventi diritto (29.454 persone) Rispetto alle politiche si registra un’affluenza ancor più bassa per le regionali che scende di quasi 8 punti percentuali rispetto alle precedenti elezioni del 2013 (affluenza pari al  75,50%). Totale voti validi: 19493; schede bianche: 170; schede nulle: 316. 

 

(06 Mar 2018 - Ore 19:42)

Commenti

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

Commenti

Invia nuovo commento

Il contenuto di questo campo è privato e non verrà mostrato pubblicamente.
  • Indirizzi web o e-mail vengono trasformati in link automaticamente
  • Elementi HTML permessi: <a> <em> <strong> <cite> <code> <ul> <ol> <li> <dl> <dt> <dd>
  • Linee e paragrafi vanno a capo automaticamente.

Ulteriori informazioni sulle opzioni di formattazione

CAPTCHA
Questa domanda serve a verificare che il form non venga inviato da procedure automatizzate
Image CAPTCHA
Inserisci i caratteri che visualizzi nell'immagine.

PRIMA PAGINA WEBTV

Inviaci le tue foto
Meteo Lazio

NOTIZIE DALLE AZIENDE

ENERGIA E AMBIENTE

ROMA E REGIONE

ITALIA E MONDO

archivio articolo 1999 - 2005



Quotidiano telematico fondato nel 1999 da Massimiliano Grasso - © Copyright Retimedia, c.f. 10381581007 - Reg. Trib. di Civitavecchia n° 2/2000 del 30/8/00 - ISSN 2037-9471 - Direttore responsabile Luca Grossi
Riproduzione riservata.
E' vietato ogni utilizzo di testi, foto e video senza il consenso scritto dell'editore - Privacy Policy